Serialità - Serialità

Serialità di Luca Peretti

RSS Feed

Un saldo pilota per White Collar

White collar2

Un pilot e' un difficile lavoro di compisizione: occorre pesare alla perfezione tutti gli elementi, far in modo che l'episodio al tempo stesso spieghi cos'e' la serie, lo faccia con chiarezza e suscitando interesse (che senno' poi nessuno vede la seconda puntata), ma al tempo stesso devo stuzzicare la curiosita' dello spettatore, lasciare un gran numero di domande aperte, di interrogativi, di dubbi. Quando si verifica questo mix, unito chiaramente ad una buona fattura, ad attore bravi ed intriganti e via dicendo, siamo di fronte ad un buon pilot. E' proprio quello che accade con White Collar.

Trattasi di una serie americana, di ambientazione poliziesca ma che sfocia qua e la' nella commedia. I protagonisti sono Neal Caffrey (Matt Bomer, quello in piedi nella foto), affascinante truffatore da poco arrestato, e Peter Burke (Tim DeKay, quello con le dita in bocca), l'agente dell'FBI che lo ha arrestato. Nella prima puntata ci vengono presentati i due protagonisti, il loro rapporto, e anche gia' quella serie di personaggi laterali che, presumibilmente, affoleranno il resto degli episodi. E alla fine della puntata lo spettatore si fa proprio quelle domande a cui facevo riferimento sopra: come possono andare avanti adesso questi due? Come evolve la relazione del bel truffatore con l'immancabile donna? E via dicendo. Al tempo stesso pero', alla fine del pilot ci si sente soddisfatti ed un pochino appagati per aver visto un ottimo prodotto, con una regia decisa e riprese bellissime, e al tempo stesso si ha un quadro chiaro di cosa sta succedendo.

White Collar arriva a primavera in Italia su Fox Crime, mentre negli States stanno trasmettendo sempre la prima serie ed e' gia' in cantiere la seconda. Sotto potete vedere il trailer.